Orto in inverno e compost

Chi ha seguito il blog in passato sicuramente sarà al corrente della mia passione per l’orto e tutto quello che riguarda la campagna in generale.

Ebbene, dopo un anno passato ad accumulare, ho usato tutto il compost che avevo a disposizione capendo, tuttavia, che la compostiera che avevo preparato è troppo piccola (infatti sono riuscito a concimare un’area abbastanza limitata).

Solo oggi ho pensato di fare qualche foto e, poichè oramai non è più possibile distinguere il terreno dal compost, ho deciso di mostrarvi la nuova compostiera che ho creato

DSCI0023 [1600x1200].JPGDSCI0024 [1600x1200].JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSCI0027 [1600x1200].JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Praticamente si tratta di una vecchia cassa di legno a cui ho rimosso il fondo per far si che la massa da compostare tocchi direttamente col terreno. All’ interno l’ho foderata con un “tessuno non tessuto” che permette il passaggio dell’aria e attutisce anche la radiazione solare. A questo punto dell’anno sono arrivato a circa 30/35 cm di altezza da terra, in genere si può arrivare fino a 60/70 cm (per altezze superiori la massa risulterebbe troppo distante dal terreno).

Il resto lo farà il tempo (e la natura, ovviamente).. l’anno prossimo farò delle foto della massa pronta.

Vi posso anticipare, se mi credete, che quella che ho usato era perfettamente omogenea (a parte pezzi di legno o di uovo che più difficilmente si compostano) e con un odore veramente piacevole. Niente a che vedere con l’iniziale massa di bucce, frutta marcita, cenere, terra e foglie che, grazie alla miscela omogenea che ho creato, non ha mai emesso odori particolarmente spiacevoli! Davvero uno spettacolo …

Per finire vi mostro quello che, ora, è presente nel mio orto nella parte che non ho coltivato in estate (e che ora sta “riposando”).

DSCI0015 [1600x1200].JPGDSCI0017 [1600x1200].JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSCI0016 [1600x1200].JPGDSCI0018 [1600x1200].JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si tratta di due ortaggi tipicamente invernali: i “broccoli di Natale” e una piantina che qui tutti chiamano “a minestra”.

Come dicevo pocanzi, ormai non è più possibile distinguere il compost dal terreno tuttavia, se ci fate caso, c’è una zona più vicina alla piantina in cui l’erba cresce più velocemente….

Per ora è tutto, posterò nuove foto quando ci saranno novità 🙂

Saluti.


Ps. Oggi ci sono state le primarie del PD… io non ci tenevo proprio ad andare a votare per eleggere il segretario dei pagliacci quindi non l’ho fatto… più o meno il mio pensiero lo si può sintetizzare così :

 

 

 

 

 

 

Orto in inverno e compostultima modifica: 2009-10-25T19:31:00+01:00da brian8819
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Orto in inverno e compost

  1. Non so se sei pratico.. ma è quella rete che si mette sulle piante in inverno per proteggerle dal gelo…
    In alternativa (siccome non è proprio economicissima) si può usare quel tessuto nero che spesso usano i ristoratori per coprire le auto nei parcheggi, non so se rendo l’idea…
    guarda a questo link:
    http://images.google.it/imgres?imgurl=http://www.retiarchetti.it/reti-da-tennis/Foto-tennis/A19.jpg&imgrefurl=http://www.retiarchetti.it/reti-varie/reti-agricoltura.html&usg=__ivdB-feTcsF7b2FvVXcaWAevDYw=&h=650&w=535&sz=310&hl=it&start=11&sig2=toVC7biJsPHFz2j85FnbAg&tbnid=Y-QsZ8bZa5rjwM:&tbnh=137&tbnw=113&prev=/images%3Fq%3Dcopertura%2Bparcheggio%26gbv%3D2%26hl%3Dit%26sa%3DG&ei=qaXkSvvBMoGj_gbzurC0Cg

Lascia un commento