informazioni su pellet

E pochi giorni dopo l’acquisto della prima stufa a pellet, ecco inaugurata la nuova rubrica del blog. In questo primo post inserirò tutte le marche del nuovo combustibile che tanto si sta diffondendo negli ultimi anni. Non saranno fatte distinzioni, tutto quello che riuscirò a trovare (e provare) verrà postato ed ognuno di voi potrà leggere ed aggiornare le informazioni a riguardo.Le schede tecniche le lasciamo ai siti di competenza, qui si vogliono raccogliere solo dati derivanti dall’utilizzo quotidiano della stufa. In particolare saranno presi in considerazione i parametri “pratici” di maggior interesse quali la resa, il costo, il residuo e lo sporco lasciato sul vetro. Discorso a parte merita il potere calorifico. Visto, infatti, che non tutte le confezioni specificano se è quello superiore o inferiore il dato rimane talvolta fine a se stesso non permettendo un immediato confronto tra i prodotti.

E’ importante sapere che non esiste un pellet migliore di un altro e che in ogni caso la qualità dello stesso potrebbe non rimanere costante nel tempo visto che i controlli vengono fatti solo in perodi determinati. La mancanza, inoltre, di una normativa precisa e dedicata nel nostro Paese, aumenta il rischio di incappare in materiali di scarsa qualità. Tuttavia, qualsiasi produttore che voglia vendere pellet per più di un giorno avrà interesse e fornire i propri clienti di un prodotto di qualità almeno accettabile e sperando sempre nella buona fede di costoro, condivideremo qui le nostre esperienze personali.


Partiamo da quello che mi hanno dato “in dotazione” con la stufa:

 

 

Il BaltPell della Sudest Europe

saccopellet.jpg
 
Mi è stato venduto a Settembre 2010 a 4 € al sacco da 15 kg. La scheda tecnica dettagliata la trovate qui.
Resa: utilizzando la stufa a potenza riscaldamento e combustione impostata su 3 e con 10 gradi all’esterno, 15 kg mi sono durati all’incirca 7 ore di funzionamento (divisi in due accensioni).
Residuo: dopo circa 6 ore di funzionamento il braciere risulta essere in ottime condizioni. Il residuo è quai nullo anche se  di colore scuro (ho letto in giro che un colore scuro delle ceneri potrebbe essere segno di cattiva qualità). Per chiarezza posterò delle foto appena possibile.
Vetro: sempre dopo circa  6 ore di funzionamento il vetro risulta leggermente “velato” da un alone di fumo. Il semplice utilizzo di una spugnetta umida lo fa ritornare alla completa trasparenza.
 
 
 
New Global Pellets
pellet.png
Comprato ad ottobre 2010 a circa 4,2 € al sacco da 15 kg. Questo è il sito per la scheda dettagliata.
Resa:alle stesse condizioni del pellet precedente, mi sembra che questo duri un pò in più. Ciò potrebbe derivare anche dal potere calorifico maggiore anche se non è specificato (ancora una volta) se è quello superiore o inferiore.
Residuo: Il residuo di questo new global pellet è sorprendentemente basso, anche migliore del balt pell. E’ vero che dal riscontro dei dati il primo risulta più alto del secondo (tra quelli qui segnalati) ma alla prova pratica ecco come si presenta il braciere dopo più di 8 ore di funzionamento:
 
Aggiornamento 11/12/2010:
Mi è capitato di trovare dopo due o tre giorni di funzionamento un residuo più o meno consistente. Certo ora la temperatura esterna è costantemente intorno ai 5 gradi durante il funzionamento e stiamo parlando di circa 20 ore di stufa accesa. Tuttavia il residuo c’è. Al prossimo aggiornamento!
09112010151.jpg

13122010155.jpg
(Dopo 11 ore di funzionamento circa)

Vetro: a parità di condizioni, l’opacità del vetro sembra la stessa. Il leggero “velo” grigio viene via ogni giorno senza alcun problema.

09112010153.jpg
 

Enerless Commercial Power
commercial power blog.png


Comprato da Auchan al vulcano buono al prezzo di 3,99€ al sacco (marzo 2011).
Resa: con temperature minori rispetto agli altri due pellet, con un sacco da 15 kg si superano le sei ore di funzionamento. Il potere calorifico sembra più elevato perchè la temperatura fumi allo scarico è vicina ai 150°C (contro i 140°C dei precendenti).
Residuo: dopo solo quattro ore di funzionamento il residuo è presente in grandi quantità nel braciere:
braciere enerless 1.jpgbraciere enerless 1 (2).jpg















Per ovviare a questo problema ho creato una “ricetta 2” impostando i seguendi parametri:
Coclea : C01 0.6; C02 1.2; C03 1.9; C04 2.8; C05 3.5; C06 4.5; C07 5.8
Vent. Fumi: U01 1400; U02 1550; U03 1750; U04 1850; U05 2000; U06 2100; U07 2250.

Tuttavia il problema non si è risolto del tutto poichè credo sia una caratteristica intrinseca di questo tipo di pellet. Se dovessero sopraggiungere grossi problemi di intasamento provvederò a diminuire anche l’intervallo di pulizia nonchè la durata della stessa anche se preferirei evitare questa soluzione in quanto non proprio ottimale per la corretta combustione.
Vetro: anche il vetro si sporca un pò più velocemente del solito ma, stranamente, lo sporco di questo pellet si asporta molto più rapidamente rispetto a quello del baltpell e del new global pellet. Sembra quasi che sia “meno aggressivo” degli altri.

Fiameco

pellet,risparmiare su riscaldamento

Pagato 3.60 € al sacco a settembre 2011.

Resa: con la stufa impostata a 65 °C e con 8/9 °C all’esterno con 15 kg si sfiorano le 7 ore di funzionamento. E ciò mi sembra strano perchè il potere calorifico di questo pellet è inferiori rispetto agli altri provati.

Residuo: il residuo dopo sole 3 ore di funzionamento è molto abbondante:

pellet,risparmiare su riscaldamentopellet,risparmiare su riscaldamento

Aumentando il tempo di pulizia e diminuendone l’intervallo non sono il problema permane… sto valutando l’idea di aumentare un pò il giro fumi a massima potenza e di abbassare ulteriormente l’intervallo di pulizia.

Vetro: sempre dopo 3 ore di funzionamento ecco come si presenta il vetro:

pellet,risparmiare su riscaldamento

Un pò più sporco della media, migliorabile aumentando un pò il giro fumi.

 

 





 
informazioni su pelletultima modifica: 2010-11-05T01:19:00+01:00da brian8819
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “informazioni su pellet

  1. Ho comprato il pellet baltpell da un rivenditore della zona di Roma e devo confermare che e’ il prodotto in assoluto il migliore tra i tanti che fino ad ora utilizzato.
    Non intasa ,non sporca il vetro .Veramente eccezionale.Ottimo rapporto prezzo qualita’.

Lascia un commento